Odontonetwork - Oral Health Care Management
service provider for axa ppp healthcare

Il 40% dei nuovi odontoiatri sono laureati all’Estero

Ecm e universita formazione non finisce con la laurea - Odontonetwork Genova - Odontoiatri

Dei 1.335 odontoiatri che, nel 2017, si sono iscritti per la prima volta all’Albo, 531 avevano conseguito il titolo di studio all’estero.
Ne ha dato notizia nelle scorse settimane Il Sole 24 Ore, riportando i dati elaborati dal Ced della Federazione nazionale degli Ordini dei medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo).
Una percentuale ‘pesante’, vicina al 40%, che potrebbe essere in gran parte sintomo delfenomeno, abbastanza recente e ormai usuale, della ‘migrazione’ di studenti che decidono di frequentare all’estero la facoltà di Odontoiatria.
In ogni caso, un contingente non trascurabile di nuovi odontoiatri che sfugge alla programmazione italiana dei fabbisogni.
“Il fabbisogno di nuovi odontoiatri previsto per il 2024 è di 1290, dato sul quale è stato calcolato il numero di 1.096 accessi al Corso di Laurea per l’anno accademico 2018/2019 – esemplifica il presidente della Commissione Albo Odontoiatri (Cao) della Fnomceo, Raffaele Iandolo -. Supponiamo, per semplicità, che nel 2024 le 1096 matricole di quest’anno siano tutti laureate e si iscrivano agli Albi. Aggiungiamo ora 500 laureati all’estero che chiedono il riconoscimento dei titoli per iscriversi anche loro ai nostri Ordini:ecco che avremmo sforato il fabbisogno di più di 300 professionisti”.
Ad oggi sono 401.565 gli iscritti all’albo dei medici (dei quali 1733 donne e 1615 uomini con laurea conseguita all’estero) e 61.593 odontoiatri (di cui, 1.252 donne e 1.940 uomini con laurea estera).
In tutto, considerando i 27.750 che sono iscritti sia all’Albo dei medici sia a quello degli odontoiatri, 435.408 professionisti.

Fonte: Fnomceo

. odontoiatri odontoiatri odontoiatri .