Odontonetwork - Oral Health Care Management
service provider for AIG

Assicurazioni e fondi sanitari: il ruolo dell’odontoiatria

assicurazioni

Nella giornata di ieri si è tenuta la seconda giornata del Workshop “Fondi sanitari ed Assicurazioni”, nel contesto dell’Edificio 16 all’interno del quartiere dell’Università Bicocca di Milano.
Vivissimo l’interesse dei partecipanti, operatori di alta specializzazione che partecipano su fronti diversi ma sinergici allo sviluppo del sistema del Welfare integrativo contrattuale: legali, fiscalisti, assicuratori e società di servizi gestionali ed informatici.
L’argomento principale della seconda giornata ha riguardato l’odontoiatria; ovvero la prestazione sanitaria meno supportata dal sistema pubblico e maggiormente auspicata dai lavoratori anche per i propri famigliari.
Filippo Ceppellini AD di Odontonetwork Oral Health Care Management, innovativa ed indipendente società che opera coordinando circa mille strutture odontoiatriche sul territorio nazionale, ha condotto i lavori come relatore illustrando specifiche esperienze che ben hanno evidenziato i temi  decisivi per lo sviluppo dei Fondi Sanitari Integrativi in area Odontoiatrica.
“L’odontoiatria vale 12 miliardi di euro – ha  spiegato Filippo Ceppellini – e per gli italiani è la spesa sanitaria privata più rilevante e pagata di tasca propria (oltre il 95% della spesa avviene in strutture private con marginale copertura delle assicurazioni private) , ciò diviene anche un problema sociale in tempi di crisi dove la risposta è sempre più spesso la rinuncia alle cure per motivi economici”.
Tale  premessa permette di comprendere il ruolo dei Fondi Sanitari Integrativi che oggi offrono prestazioni a circa 10 milioni di italiani ed entro 3/5 anni si prevede arrivino a circa 30 milioni, proprio con un ‘ accezione determinate sull’odontoiatria.
“Solo network odontoiatrici ben coordinati e regolamentati, che applicano tariffe controllate, ma sostenibili anche dalle strutture odontoiatriche, potranno permettere ai Fondi Sanitari ed alle compagnie di assicurazione di controllare il costo del rischio, offrendo valide garanzie di odontoiatria con una valenza determinante nell’area della prevenzione e permettendo la realizzazione delle linee guida nazionali promosse dal Ministero della Salute”, ha concluso Filippo Ceppellini.
Un approccio pragmatico e concreto che si differenzia dalla  semplice attività  di convenzionamento assicurativo delle strutture sanitarie  a tariffe concordate.

logo Assicurazioni e fondi sanitari – Maggiori Informazioni